Piano viabilità per l’estate

 

Al via il Piano dei servizi per l’esodo estivo 2020 di Viabilità Italia, contenente le informazioni e le misure preventive, operative e gestionali finalizzate ad offrire ogni utile notizia e supporto a coloro che si metteranno in viaggio nelle prossime settimane, contribuendo a garantire la sicurezza negli spostamenti.

Il Piano è disponibile sui siti internet www.interno.it, www.poliziadistato.it, www.carabinieri.it e sui siti istituzionali di tutti gli enti che compongo l’organismo.

Per favorire partenze consapevoli, è stato messo a punto il calendario delle giornate ove si prevede una maggiore concentrazione degli spostamenti su grandi e medie distanze. I dati di traffico riferiti a questi ultimi due mesi hanno suggerito di contrassegnare con il “bollino rosso” i fine settimana del 24 – 26 luglio e del 31 luglio – 2 agosto prossimi.

Il fine settimana del 7 – 9 agosto è quello in cui si prevedono i maggiori volumi di traffico, con una previsione di criticità da “bollino neroper la mattina di sabato 8 agosto.

Bollino rosso” anche per gli ultimi due fine settimana di agosto, in cui si concentrerà il traffico di rientro.

Il Piano dei servizi prevede:

 le direttrici a rilevanza nazionale maggiormente interessate dal traffico turistico, con indicazione degli itinerari alternativi alla viabilità autostradale;

 l’elenco dei cantieri inamovibili su autostrade e strade extraurbane principali;

 l’indicazione delle misure informative e di assistenza per gli utenti in viaggio;

 la sorveglianza aerea da parte della Polizia di Stato e dell’Arma dei carabinieri dei nodi strategici della rete stradale;

 l’offerta per chi si muove in treno ed i servizi della Polizia Ferroviaria.

Direttrici maggiormente interessate dal traffico turistico

Sulla base dei dati previsionali degli Enti proprietari/concessionari delle strade le tratte autostradali maggiormente interessate dai flussi di traffico turistico saranno:

  • A22, lungo l’intera tratta e in particolare in prossimità delle uscite per le località di montagna; A4, in uscita da Milano, tra Sommacampagna e l’allacciamento con la A22, tra Padova e Quarto d’Altino, e più generalmente lungo l’intero tratto veneto e friulano fino alla Barriera di Lisert; A6 tra Torino e Savona;
  • A8/A9, in prossimità del confine di Stato con la Svizzera; A10 tra Genova e Ventimiglia; A12 tra Genova e Viareggio; A15 tra Parma e La Spezia;
  • A1, tra Piacenza e il bivio con la A15, nel nodo bolognese e in quello fiorentino, tra Roma e Cassino e tra Caserta e l’allacciamento con la A30; A3, tra Napoli e Salerno; A14, tra Bologna e Cattolica e tra Ancona e Vasto; A30 tra l’allacciamento con la A1 e il raccordo Salerno-Avellino; A23, in prossimità del confine di Stato con l’Austria dall’intersezione con la A4;

Come di consueto, si considera la direttrice Nord-Sud in uscita dai maggiori centri urbani e in direzione delle principali località di villeggiatura per quanto riguarda le partenze, e in direzione opposta durante i giorni di “controesodo”.

Anche sulle strade statali e autostrade di competenza Anas il monitoraggio del traffico sarà attivo 24 ore su 24 e riguarderà in particolare i principali assi strategici che portano alle località turistiche del versante adriatico, jonico e tirrenico:

L’A2 “Autostrada del Mediterraneo” che attraversa Campania, Basilicata e Calabria;

Le statali 106 Jonica e 18 Tirrena Inferiore in Calabria;

Le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia;

La SS131 Carlo Felice in Sardegna;

La strada statale 148 Pontina nel Lazio, rientrata in gestione ad Anas a gennaio 2019 nell’ambito del piano “Rientro Strade” e arteria particolarmente trafficata nei collegamenti tra Roma e il Garigliano;

l’Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna;

Sui versanti tirrenico e adriatico del centro Italia le direttrici SS1 Aurelia (Lazio, Toscana e Liguria), SS16 Adriatica (Puglia, Abruzzo ed Emilia Romagna);

Infine al nord i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 in Friuli Venezia Giulia verso i valichi di confine, la SS36 del Lago di Como e dello Spluga in Lombardia, la SS45 di Val Trebbia in Liguria, la SS26 della Valle D’Aosta e la SS309 Romea tra Emilia Romagna e Veneto.

 

Il Piano nazionale va letto anche alla luce di talune situazioni peculiari che caratterizzano la viabilità autostradale regionale.

 

LIGURIA, PIEMONTE ed alta TOSCANA

La presenza di cantieri, finalizzati alla messa in sicurezza di viadotti e gallerie, lungo A10, A26, A7, A6 e A12 potrà determinare, come già accaduto nelle scorse settimane, criticità alla circolazione.

Per le lunghe percorrenze si suggeriscono, pertanto, i seguenti itinerari alternativi:

1) per il traffico in ingresso dalla Francia o proveniente dal nord-ovest d’Italia, diretto verso il corridoio tirrenico:

– Ingresso dal confine di Stato di Ventimiglia – A10 fino interconnessione con A6, percorrere la A6 e proseguire in A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12.

– Ingresso dal confine di Stato del Frejus – A32 – A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12.

– Ingresso dal confine di Stato del Monte Bianco – A5 – A26 – A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12, o in alternativa A5 – A55 – A21 – A1 – A15 – interconnessione con A12.

2) Per il traffico diretto verso il corridoio adriatico:

– Ingresso dal confine di Stato di Ventimiglia – A10 fino interconnessione con A6 e, successivamente, A6 – A21 – A1 – A14.

3) Per il traffico proveniente da Ventimiglia e diretto verso le località del nord-est:

– A10 fino interconnessione con A6 e, successivamente, seguire le indicazioni per la A4 o A21 a seconda della destinazione.

 

MARCHE, ABRUZZO, CAMPANIA, PUGLIA

In corrispondenza dei cantieri per la messa in sicurezza delle barriere bordo-ponte di viadotti lungo la A14, la A1 e la A16, con provvedimenti specifici di regolazione della circolazione sarà progressivamente assicurata la percorribilità di due corsie di marcia, in entrambe le direzioni.

 

VENETO (SS 51 “DI ALEMAGNA”)

Lungo la strada statale 51 “di Alemagna” sono presenti 13 cantieri per la realizzazione di interventi di potenziamento in vista dei campionati mondiali di sci alpino che si terranno a Cortina nel 2021.

 

SICILIA (A19 “PALERMO CATANIA”)

Lungo la A19 “Palermo-Catania” sono presenti 26 cantieri. L’autostrada è oggetto di un importante piano di riqualificazione e di manutenzione straordinaria del valore di oltre 850 milioni di euro.

 

ITINERARIO E45 ORTE – MESTRE

Nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre sono presenti 27 cantieri lungo la strada statale 3 “Bis Tiberina” fra Emilia Romagna, Toscana e Umbria e 4 lungo la strada statale 675 “Umbro Laziale”.

***

Assistenza in caso di criticità

Le Prefetture hanno elaborato piani di intervento e di gestione delle emergenze che prevedono da un lato il presidio h24 in punti strategici di mezzi di  soccorso meccanico e sanitario, dall’altro un rafforzamento dei servizi di polizia stradale e di protezione civile, sia lungo gli itinerari autostradali principali che lungo la viabilità ordinaria alternativa, ove opereranno le Forze di polizia statuali e le polizie locali.

Il Gruppo FS Italiane per garantire la mobilità estiva 2020 ha potenziato la sua presenza nelle principali stazioni italiane e a bordo dei treni. Le nuove fermate delle Frecce, insieme ai collegamenti InterCity e regionali, sono parte integrante di un ampio piano estivo che incentiva lo sviluppo del turismo nazionale. L’obiettivo è viaggiare in treno con il massimo comfort e in sicurezza.

Per tutta l’estate è stato potenziato il servizio di customer care sui treni, anche regionali, e nelle stazioni.

Il Gruppo FS dedica inoltre grande attenzione alle informazioni di viaggio per i passeggeri.

Gli aspetti di sicurezza legati ai flussi passeggeri e merci sono curati dalla struttura di protezione aziendale, specialisti di Security presenti su tutto il territorio nazionale, dotati di un know how e di tecnologie specifiche per garantire questo obiettivo.

Presidiati tutti gli impianti strategici e rafforzato il personale addetto alla circolazione dei treni. I centri operativi territoriali, coordinati dalla sala operativa nazionale, monitorano h24 l’andamento della circolazione ferroviaria.

Per viaggiare sempre informati: www.fsnews.it, FSNews Radio, @fsitaliane


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151