Pagamenti in scadenza il 20 marzo 2020 e sospensione versamenti

Le scadenze del 20 marzo 2020 e le sospensioni di versamento.

Il Decreto Cura Italia contiene al suo interno molte misure con cui il Governo cerca di dare risposte immediate in questa situazione di emergenza.

Riguardo i pagamenti da effettuare e le sospensioni il Decreto Cura Italia (DL 18/2020) l’articolo 60 del decreto ha disposto per tutti i soggetti la proroga dal 16 marzo al 20 marzo 2020 dei versamenti tributari / contributivi previdenziali e assistenziali / premi INAIL scaduti al 16.3.2020, nello specifico:

  • tassa vidimazione libri sociali
  • ISI e IVA forfetaria dovute per il 2020 relativamente agli apparecchi da divertimento ed
    intrattenimento
  • ritenute 1040 o 1038 e tutte le ritenute alla fonte, diverse da quelle per lavoro dipendente/assimilato ai sensi degli. art 23 e 24 DPR 600/73 (queste ultime due categorie (ritenute alla fonte dipendente/assimilati) infatti possono essere prorogate se ricavi/compensi inf. a 2 milioni) – verificate con vostro consulente 
  • IVA mese di febbraio e saldo IVA 2019, in un’unica soluzione o in forma rateale – verificate con vostro consulente
  •  contributi previdenziali ed assistenziali relativi alle retribuzioni maturate nel periodo di paga di febbraio, e contributi dovuti alla Gestione separata INPS, compresi i contributi / premi INAIL verificate con vostro consulente

Per cui oggi 20 marzo 2020 questi versamenti dovranno essere regolarmente pagati da tutte le imprese, indipendentemente dall’importo dei compensi/ricavi, dalla sede.

In aggiunta alla proroga “erga omnes” al 20.3.2020 dei versamenti scaduti il 16.3, il Legislatore ha previsto ulteriori proroghe in base:

  • al settore di attività del contribuente
  • alla localizzazione dell’attività
  • alla dimensione dell’impresa / lavoratore autonomo

Di seguito il dettaglio.

 

a) Settori più colpiti dall’emergenza coronavirus (elenco codici ATECO nella risoluzione AdE n. 12/E)

Soggetti Adempimento Scadenza ordinaria Scadenza prorogata
Settori più colpiti dall’emergenza coronavirus (elenco attività nella risoluzione AdE n. 12/E)

 

Ritenute su redditi da lavoro dipendente ed assimilati, contributi Inps e Inail 16 marzo e 16 aprile 2020 31 maggio 2020 o 5 rate da maggio a ottobre
Settori più colpiti dall’emergenza coronavirus (elenco attività nella risoluzione AdE n. 12/E)

 

Versamento IVA  

16 marzo 2020

 

31 maggio 2020 o 5 rate da maggio a ottobre

Contribuenti con ricavi non superiori a 2 milioni di euro ritenute redditi lavoro dipendente ed assimilati, contributi INPS e INAIL, IVA e ritenute addizionali Irpef regionali e comunali  

dall’8 marzo 2020 al 31 marzo 2020

 

31 maggio 2020 o 5 rate da maggio a ottobre
Contribuenti con ricavi superiori a 2 milioni di euro

 

ritenute, contributi e IVA  

16 marzo 2020

 

20 marzo 2020

 

b) Per tutti i soggetti con domicilio fiscale, sede legale o sede operative in Italia sono inoltre sospesi gli adempimenti fiscali in scadenza tra l’8 marzo ed il 31 maggio 2020, che potranno essere effettuati entro il 30 giugno senza l’applicazione di sanzioni.

 

QUI LA TABELLA RIEPILOGATIVA CON TUTTE LE DATE DI SOSPENSIONE E DI NUOVO VERSAMENTO PER TUTTI I SOGGETTI

Di seguito il dettaglio delle nuove scadenze:

 

ALTRE SOSPENSIONI

È stata altresì disposta:

  • la sospensione, dall’8.3 al 31.5.2000, dei termini di versamento delle somme relative a cartelle di pagamento / avvisi di accertamento esecutivi.
  • il differimento all’1.6.2020 (il 31.5 cade di domenica) dei termini di versamento delle somme dovute ai fini della c.d. “rottamazione dei ruoli”, nonchè del c.d. “stralcio e saldo” rispettivamente in scadenza il 28.2.2020 e 31.3.2020.

 

I nostri uffici contabilità sono a disposizione: numero verde 800-960409

Visto l’alto numero di telefonate di questi giorni vi invitiamo a contattarci via e-mail.

 

“L’Unione Artigiani Vi è vicina in questo momento di grande difficoltà. Ce la faremo!


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151