Consigli di sicurezza sanitaria per le attività a contatto con il pubblico

2020 Emergenza Coronavirus Locandina attività

Il nuovo Coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto stretto con una persona malata. La via primaria sono le goccioline del respiro e dei colpi di tosse delle persone infette, ad esempio tramite:

  • la saliva, tossendo e starnutendo
  • contatti diretti personali
  • le mani, ad esempio toccando con le mani contaminate (non ancora lavate) bocca, naso o occhi

Tenendo a mente ciò, il legislatore ha emesso un nuovo decreto per cercare di scongiurare il diffondersi dell’infezione, stabilendo tra i criteri il mantenimento di una distanza di sicurezza tra le persone, evitare qualsiasi forma di assembramento.

Il DPCM 8/3/2020 prevede infatti espressamente che: “sono consentite le attività commerciali diverse da quelle di cui alla lettera precedente a condizione che il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro di cui all’allegato l lettera d), tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse”.

A livello territoriale, è confermata la possibilità di tenere aperte le attività di servizi alla cura e bellezza (parrucchieri, acconciatori ed estetiste), attività che evidentemente non possono garantire una distanza di un metro fra la persona e l’operatore. Si raccomanda però l’ingresso contingentato, esponendo all’ingresso il cartello allegato, dei clienti nei locali e l’uso obbligatorio di mascherine e guanti.

Le autorità pubbliche invitano tutti gli esercenti e gli operatori ad assicurare idonee misure di cautela. Nello specifico degli operatori del settore salute, è consigliabile procedere ai trattamenti previo appuntamento, limitando il sostare dei clienti all’interno del locale al tempo strettamente indispensabile all’erogazione del servizio.

Si consiglia pertanto:

  1. se si presentano al locale clienti con tosse e sintomi influenzali allontanarlicon garbo e rinviare l’appuntamento;
  2. ricevere solo su appuntamento;
  3. utilizzare mascherine e guanti;
  4.    ridurre la tipologia di prestazione a quelle che comportino meno rischidal punto di vista del contatto tra le persone
  5.    al termine di ogni trattamento si consiglia la disinfezione delle attrezzature, della seduta e la sostituzione;
  6. è consigliabile procedere con accurate operazioni di pulizia, al netto delle normali disposizioni di legge previste per la categoria, anche nelle aree pubbliche, effettuando una pulizia      quotidiana con prodotti specifici ad azione detergente, disinfettante e battericida su tutte le superfici.PER MAGGIORI DELUCIDAZIONI ED ASSISTENZA: UPI SERVIZI-GRUPPO UNIONE ARTIGIANI, 0331.17.31.000


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151