Edilizia, sottoscritto il rinnovo del Ccnl per le imprese artigiane e le Pmi

Venerdì 30 gennaio 2020 a Roma, la Claai – Unione Artigiani di Milano e di Monza Brianza, unitamente alle altre organizzazioni artigiane e le organizzazioni sindacali Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil di categoria, ha sottoscritto l’Accordo per il rinnovo del CCNL per le imprese artigiane e PMI dell’edilizia, scaduto il 30 giugno 2016.

Il rinnovo del Contratto suddetto riguarda 200.000 imprese e 400.000 lavoratori.

Con la firma di questo accordo, oltre a definire i rapporti contrattuali tra imprese e lavoratori del settore, si consolida il processo già avviato nei mesi precedenti di riforma del Sistema Bilaterale settoriale che mette al centro uno specifico sistema di welfare per il settore edile, a vantaggio dei lavoratori e delle imprese delle costruzioni.

L’accordo sottoscritto rappresenta la riaffermazione piena ed il consolidamento dell’autonomia contrattuale dell’artigianato e delle PMI, sconfiggendo nei fatti uno maldestro tentativo di volerla mettere in discussione, emerso nelle fasi iniziali del relativo confronto.

A tale riguardo si può affermare che le organizzazioni artigiane, con la Claai-Unione Artigiani in prima fila, sono riuscite non solo a controbattere tali posizioni, ma anche e soprattutto a valorizzare l’autonomia stessa e le specificità del settore artigiano edile .

Nello specifico del rinnovo del CCNL sottoscritto il 30 gennaio c.a., si evidenziano, in particolare e sinteticamente , i seguenti punti:

  • costituzione della “Commissione della “Bilateralità paritetica” (quella Artigiana) prevista in un precedente Accordo del 20/05/2019;

  • costituzione della Commissione Bilaterale, denominata “Commissione Revisione, Semplificazione e Armonizzazione normativa del CCNL” (anche questa Artigiana), che si occuperà della revisione generale dell’impianto contrattuale, adeguandolo ed integrandolo con gli Accordi e/o rinnovi intercorsi dall’ultima stesura contrattuale del 2008. (il 31 luglio 2020 è il termine ultimo per la definizione del nuovo e aggiornato articolato contrattuale);

  • costituzione della Commissione Bilaterale, denominata Commissione Apprendistato e Specificità(Artigiana), che dovrà redigere i testi normativi e contrattuali su Apprendistato e Specificità del comparto Artigiano (il 31 maggio 2020 è il termine ultimo).

Relativamente agli aspetti retributivi , invitiamo le Imprese associate a prendere contatti con gli Uffici dell’Unione Artigiani di Milano e di Monza Brianza , per il ritiro delle nuove tabelle retributive , in vigore dal 1° febbraio 2020 e del nuovo testo contrattuale.

Per maggiori informazioni ed assistenza: Ufficio Sindacale & Lavoro, 02/8375941.


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
P.IVA 02066950151