Crisi Covid19: un pacchetto di misure creditizie da Unione Artigiani e Banco BPM

Un pacchetto concreto di misure creditizie, di breve e medio periodo, studiate specificatamente per le esigenze delle piccole imprese e concordate tra Unione Artigiani di Milano e Monza-Brianza e Banco Bpm.

 

Per dare un supporto tangibile alle attività produttive che stanno subendo gli effetti relativi alla diffusione del CoVID-19, Unione Artigiani e Banco Bpm hanno varato una serie di iniziative con l’obiettivo di supportare la clientela.

 

In relazione alla situazione contingente hanno definito alcuni interventi straordinari e urgenti quali:

  • la proroga per 60 giorni di tutti gli anticipi Italia ed Estero in scadenza, per i quali non perverranno i relativi pagamenti;
  • la sospensione temporanea sino al 26 di aprile delle rate in scadenza dei mutui e finanziamenti rateali in essere, salvo diversa indicazione del cliente.

 

Con riferimento agli interventi per il medio periodo, Unione Artigiani e Banco Bpm sono pronte a valutare e proporre le migliori soluzioni di finanziamento per fronteggiare le ripercussioni dell’emergenza CoVID-19, quali ad esempio:

  • uno specifico plafond creditizio Banco Bpm “Supporto Emergenza Liquidità” di 3 miliardi di euro. Questo intervento, istituito per sostenere esigenze di liquidità/circolante, permetterà di beneficiare di finanziamenti fino a 24 mesi, anche attraverso parziale rifinanziamento delle esposizioni a breve termine in essere. Al plafond potranno accedere aziende che operano in qualsiasi settore di attività economica, senza limiti dimensionali;
  • possibilità di erogare finanziamenti a medio/lungo termine, anche attraverso parziale consolidamento e rifinanziamento delle esposizioni a medio/lungo termine in essere;
  • adesione a moratorie di Sistema o a moratorie bilaterali,  sulla base delle specifiche esigenze determinate dall’emergenza CoVID-19.

 

Gli interventi strutturali di medio periodo sopra sintetizzati potranno beneficiare del supporto delle diverse forme di garanzia Istituzionali, quali quelle previste nell’ambito del Decreto Legge n. 23 dell’8 aprile 2020.

 

Si precisa che tale pacchetto prevede di avviare una collaborazione operativa, che vedrà anche il coinvolgimento del Confidi di Unione Artigiani, per individuare le modalità, le forme tecniche e le azioni per mettere in campo i migliori strumenti di accompagnamento delle imprese per superare l’emergenza e sostenerne il rilancio.

 

Accanto a questi interventi Banco Bom ha predisposto, in accordo con Unione Artigiani, una serie di semplificazioni operative, che saranno progressivamente rilasciate, per rendere la gestione delle operazioni a distanza ancora più rapida ed efficiente, valorizzando i canali digitali.

 

Invitiamo le imprese a segnalare il proprio nominativo e/o richiedere maggiori informazioni al Confidi Unione Artigiani al numero 02/8375941 o all’indirizzo email e-mail CoopartMilano@unioneartigiani.it

 

 


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151