Salute & Sicurezza: bando Inail “Isi 2020”

Unione Artigiani vi è vicina in questo momento di grande difficoltà. Insieme ce la faremo!

 

L’Inail, l’Istituto Nazionale Assicurazioni Infortuni sul Lavoro, presenta un bando per finanziamenti a fondo perduto alle imprese il bando Isi Inail.

L’Inail è l’Ente pubblico che gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Gli obiettivi dell’Inail sono quelli di ridurre gli infortuni sul lavoro, assicurare i lavoratori “a rischio” (ma non solo) e fare ricerca in materia di prevenzione e sicurezza.

In questo senso va letto il bando Isi approvato e valido per l’anno in corso: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2020.html

 

SCHEDE DI SINTESI: BANDO INAIL

 

OBIETTIVI

 

Gli obiettivi del bando riguardano salute e sicurezza sul lavoro, nello specifico:

  • Il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute dei lavoratori
  • La riduzione delle emissioni inquinanti di macchinari e attrezzi
  • La riduzione dell’inquinamento acustico
  • La sostenibilità delle micro e piccole imprese

 

DESTINATARI

Possono partecipare al bando e accedere al finanziamento le imprese (anche individuali) iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e, per quanto riguarda il secondo asse di finanziamento, quello relativo al rischio di movimentazione del carico, anche gli enti del terzo settore (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, etc.).

Per partecipare, occorre che la propria impresa rientri in uno dei cinque “assi di finanziamento”.

Il bando Isi è aperto alle imprese di tutto il territorio nazionale.

 

PROGETTI FINANZIATI

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1;
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2;
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3;
  • Progetti per micro e piccole imprese – Asse di finanziamento 4.

 

FINALITA’

Come già detto, i progetti interessati dal bando Isi Inail sono quelli che hanno l’obiettivo di migliorare le condizioni dei lavoratori di vari ambiti dal punto di vista della salute e sicurezza.

Più specificamente, oltre al miglioramento delle condizioni di sicurezza dei lavoratori, il bando ha l’obiettivo di incentivare l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro, in particolare macchinari e strumenti innovativi con lo scopo di:

  • ridurre le emissioni inquinanti,
  • abbattere i costi di produzione,
  • ottimizzare il rendimento e la produttività

 

EROGAZIONE FINANZIAMENTI

I finanziamenti copriranno il 65% dei costi ammissibili del progetto, per un massimo di 130mila euro a impresa, investimento minimo 5mila euro.

Ciascuna impresa potrà presentare una sola domanda per un solo asse di finanziamento e per un solo tipo di progetto.

Prima di erogare le agevolazioni, l’ente farà una verifica tecnico amministrativa per capire se il progetto è finanziabile.

 

DOMANDE

Il bando prevede tre fasi per l’accettazione della richiesta di finanziamento.

  • la prima fase prevede l’accesso alla sito INAIL, la compilazione della domanda e l’assegnazione del codice di ammissione. Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata alle scadenze dell’Avviso Isi 2020, entro il 26 febbraio 2021
  • la seconda fase, denominata click day, prevede l’invio effettivo della domanda: i tempi sono ancora da definire
  • la terza fase, infine, prevede l’invio della documentazione necessaria per l’accettazione della domanda

Le domande ammissibili sono saranno selezionate secondo l’ordine cronologico di presentazione e saranno finanziate e finanziamenti fino all’esaurimento del fondo.

PER PARTECIPARE AL BANDO E’ IMPRESCINDIBILE IL POSSESSO DEL “DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI” (DVR)

 

CODICE IDENTIFICATIVO

Le imprese che possiedono i requisiti indicati dal bando, e che hanno provveduto a redigere e salvare la domanda, possono successivamente scaricare dal portale Inail il codice identificativo, necessario per distinguere univocamente ogni azienda richiedente.

A questo punto, dopo l’ottenimento del codice, sarà possibile inviare la domanda di ammissione al contributo a fondo perduto tramite lo sportello informatico Inail, i cui orari di apertura sono indicati sul sito.

La procedura consiste nell’inoltro di una copia della domanda in formato digitale generata dal portale Inail, unita a tutta la documentazione necessaria secondo quanto indicato nell’avviso pubblicato dalla Regione di riferimento e relativo al progetto presentato per il finanziamento. Il periodo utile ad inviare i documenti è di 30 giorni dalla data di perfezionamento della domanda.

Con il bando Isi, l’Inail ha stanziato fondi per 211 milioni di euro a favore delle imprese di diversi settori, compresi gli enti del terzo settore.

Il bando si concentra su aspetti come salute e stato di sicurezza dei lavoratori, ma amplia il proprio target anche a tutte quelle imprese, agricole ma non solo, che vogliono rinnovarsi dal punto di vista tecnologico e migliorare rendimento e produttività.

Se hai un’impresa agricola, oppure vuoi avviare un’impresa “giovane” e hai i requisiti richiesti dal bando, l’Inail mette a disposizione un finanziamento a fondo perduto per te.

Innovare significa anche risparmiare: per questo fare domanda per avere accesso ai finanziamenti del bando Isi è un’occasione da non perdere.

Se pensi di poter partecipare al bando Isi perché rientri in uno 5 assi di finanziamento, contattaci orati seguiremo passo passo in tutte le fasi di partecipazione al bando e ti aiuteremo ad avere il finanziamento per la tua impresa.

 

Per maggiori informazioni: Upi Servizi, gruppo Unione Artigiani, 0331.17.31.026

 


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151