Registratore Telematico: sospensione per emergenza sanitaria Coronavirus

Con la presente chiariamo che non esiste alcun obbligo di comunicazione in Fiscoline della sospensione per Coronavirus e imposta dal DCPM del 11.3.20.

Come noto, con l’intento di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, con un apposito Decreto sono state sospese, su tutto il territorio nazionale, a decorrere dal 12.3.2020:

  • le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione della vendita digeneri alimentari e di prima necessità;
  • le attività dei servizi di ristorazione, ad eccezione delle mense e catering continuativo che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

In tale contesto la sospensione dell’attività non richiede un intervento sul registratore telematico. Infatti, in caso di interruzione dell’attività, tra l’altro “per eventi eccezionali”, il RT alla prima trasmissione successiva / ultima trasmissione utile, predispone ed invia un file contenente la totalità dei dati relativi al periodo di interruzione, per i quali non è stata effettuata la chiusura giornaliera

 

Vale quindi quanto già previsto dall’Agenzia Entrate“Nel caso di interruzione dell’attività per chiusura settimanale, chiusura domenicale, ferie, chiusura per eventi eccezionali, attività stagionale o qualsiasi altra ipotesi di interruzione della trasmissione (non causata da malfunzionamenti tecnici dell’apparecchio), il Registratore Telematico, alla prima trasmissione successiva ovvero all’ultima trasmissione utile, provvede all’elaborazione e all’invio di un unico file contenente la totalità dei dati (ad importo zero) relativi al periodo di interruzione, per i quali l’esercente non ha effettuato l’operazione di chiusura giornaliera”.

 

Le imprese possono comunque contattare personalmente il tecnico che ha installato il registratore, perché l’informazione può essere gestita direttamente tramite RT, oppure se il contabile di riferimento è in possesso delle credenziali di fisconline potete contattarlo ai riferimenti in vostro possesso o chiamando il centralino Unione Artigiani tel. 02/8375941.

 

 


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151