Milano, dal 15 ottobre “Area B” attiva

Unione Artigiani vi è vicina in questo momento di grande difficoltà. Insieme ce la faremo!

 

Da giovedì 15 ottobre sarà ripristinata “Area B” a Milano, la zona a traffico limitato circoscritta da 187 varchi che, vietando in modo graduale e progressivo l’accesso ai veicoli più vecchi e responsabili delle emissioni più inquinanti, consente di delimitare un’area a basse emissioni nocive per la salute e l’ambiente.

Si tratta di divieto di accesso per i veicoli benzina Euro 0 e diesel fino a Euro 4 compreso, tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30.

Non è previsto alcun ticket d’ingresso (come Area C): chi rientra nelle categorie di divieto, non potrà circolare, altrimenti verrà sanzionato (da € 84 a € 335). Tranne per i veicoli con deroghe o chi ha bonus giornalieri residui per accedere all’area, senza incorrere in multe.

Inoltre viene ripristinata la sosta regolamentata extra filotranviaria negli ambiti 8, 25, 31, 34, 35, 36, 38, 42, 43. Entrambi i provvedimenti erano stati sospesi lo scorso 12 marzo con l’adozione delle misure straordinarie per l’emergenza sanitaria e il “lockdown”.

La decisione di riattivare Area B matura in seguito alle verifiche effettuate sull’evoluzione dei flussi di traffico in città. L’indice di congestione nella settimana tra il 21 e il 25 settembre supera quello pre-Covid del 2,5%. In particolare l’indice nelle ore di punta del mattino, tra le ore 7 e le 9, è inferiore di circa due punti percentuale, mentre nelle ore di punta del pomeriggio è superiore di circa il 10%. Gli ingressi dei veicoli in città, misurati dalle telecamere di area B nella settimana compresa tra il 28 settembre il 2 ottobre 2020, sono il 90% di quelli in ingresso nelle settimane di gennaio e febbraio pre-Covid.

Anche gli ingressi in Area C complessivi nella stessa settimana sono il 98% di quelli delle settimane di gennaio e febbraio pre-Covid. In particolare i residenti in Area C sono il 21% in più del pre-Covid e il traffico di servizio (commerciale) è maggiore del 23%. Anche lo sharing evidenzia una situazione di ritorno ai livelli pre-Covid: il car-sharing nella settimana del 28 settembre-2 ottobre è l’84% del dato pre-Covid.  Il bike sharing è il 73% del pre-Covid, sebbene sia stata quella una settimana con pioggia e la settimana precedente, soleggiata, aveva contato un utilizzo del 20% in più del periodo pre-Covid. Lo scooter sharing, considerando la stessa settimana piovosa, ha avuto un utilizzo maggiore del 2% del dato pre-Covid e la settimana precedente, senza pioggia, del 25% in più del pre-Covid.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, rispetto alla frequenza dell’ottobre 2019, nella prima settimana di ottobre 2020 in metropolitana ci sono stati circa 765mila passeggeri, pari al 54% dello stesso periodo del 2019.

In coerenza con le limitazioni alla circolazione dei veicoli adottate dalla Regione Lombardia, anche il Comune di Milano ha deciso di posticipare l’entrata in vigore dei divieti di circolazione in Area B dei veicoli immatricolati per il trasporto persona e commerciali Euro 1 benzina (M1) e ai veicoli commerciali Euro 4 diesel senza Fap  (N1, N2, N3) al 11 gennaio 2021.Inoltre per rafforzare il processo di conoscenza del provvedimento e in considerazione del periodo di sospensione di Area B, sono concessi 50 giorni di circolazione dinamica, anche non consecutivi, per ogni veicolo soggetto ai divieti ambientali entrati in vigore a decorrere dall’avvio della disciplina il 25 febbraio 2019: questi 50 giorni sono utilizzabili a partire dal primo accesso nell’area soggetta al provvedimento e fino al 30 settembre 2021.

Ricordiamo che attualmente sono attivi 45 varchi ma nei prossimi giorni è prevista l’attivazione di altri 10 per un totale di 55 varchi.

I varchi di prossima attivazione: Monsignor Romero, Seguro, Luraghi, Gozzoli, Lucca 1 e Lucca 2, Ciconi, Lorenteggio, Lodovico il Moro, Buccinasco.Sono già attive le telecamere di via Anassagora, Baroni, Basilea, Cassinis, Fantoli, Carlo Feltrinelli, Gallarate 1 e Gallarate 2, Gonin, Mecenate, Giuditta Pasta, Pirelli, Rogoredo, Sarca, Tofano, Zurigo, Corelli, Camillo e Otto Cima, Rubattino, Caduti di Marcinelle, Monneret de Villard, Carnia, Palmanova e Palmanova altezza ponte della ferrovia, Cambini, Clitumno, Assietta, Gabbro, Bovisasca, Oriani, Certosa 1 e Certosa 2, Bressanone, Capodistria, Montefeltro, Columella, Sesto San Giovanni, Fulvio Testi, Comboni, Senigallia 1 e Senigallia 2, Vincenzo da Seregno 1 e Vincenzo da Seregno 2, Litta Modignani, Appennini.

Per conoscere nei dettagli la disciplina di Area B e informarsi sui calendari dei divieti, si può consultare http://www.comune.milano.it/areab  dove a partire da lunedì 12 ottobre saranno aggiornate tutte le informazioni utili, atti e normativa di riferimento.

Attivo anche l’indirizzo https://areab.atm.it dove è possibile, previa registrazione, verificare e controllare gli accessi effettuati e richiedere la deroga: consente quindi di gestire le targhe dei propri veicoli attraverso una registrazione di campi obbligatori. Inoltre è anche aperto al pubblico, anche in questi giorni, un infopoint nel mezzanino della stazione Duomo della linea rossa della metropolitana.

Gli sportelli Area B e Area C sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 15.30 con orario continuato. Per ricevere assistenza bisogna prenotare e lo si può fare dalla app Atm Milano.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI ED ASSISTENZA:

UFFICIO AMBIENTE UNIONE ARTIGIANI, 02.83306214, giovanni.mallano@unioneservizi.it


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151