Crisi Coronavirus: le richieste del trasporto pubblico non di linea di persone (Taxi)

 

La Claai-Unione Artigiani ha trasmesso all’attenzione del Governo alcune proposte anticrisi riservate al settore del Trasporto Pubblico non di linea di persone (Taxi):

 

  • Acconti Irpef/IRES 2020 (giugno novembre 2020) posticipati a saldo, a giugno 2021. Non è possibile, in tale emergenza, pagare acconti nel 2020, sulla base del reddito dichiarato nel 2019;
  • Contributi INPS anno 2020 figurativi. Interventi già fatti in passato per altre categorie (giornalisti, esercito, forze dell’ordine, lavoratori esposti amianto, ecc.). Il settore, in quanto trasporto pubblico non di linea, a tariffa amministrata e con obblighi minimi di servizio (servizio h 24, 365 gg annuo, obbligo di prestazione in ambito comunale, utenza indifferenziata ecc.) ha titolo per richiedere tale misura;
  • Sospensione dell’inserimento dei contribuenti con codice ATECO 493210/493220/503000, soggetti ad accertamento per sforamento dei parametri ISA 2020.

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151