Taxi, contributo a fondo perduto: le condizioni

Unione Artigiani vi è vicina in questo momento di difficoltà. Insieme ce la faremo.

Il Decreto Rilancio prevede, tra le varie misure, anche contributi a fondo perduto per le imprese artigiane.

In particolar modo per le imprese artigiane dalle dimensioni tipiche del settore taxi, il contributo potrà essere assegnato a patto che il fatturato o i corrispettivi del mese di aprile 2020 siano stati inferiori ai 2/3 rispetto ad aprile 2019. Per soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il primo gennaio 2019 il contributo invece spetta anche in assenza del suddetto requisito.

Il contributo sarà pari al 20% della differenza del fatturato e corrispettivi di aprile 2019 rispetto al fatturato e corrispettivi di aprile 2020 e l’importo del contributo per le persone fisiche non sarà comunque inferiore a 1.000 euro.

Unione Artigiani sta monitorando la situazione in attesa che vengano rese note le modalità di domanda, che dovrà avvenire in via telematica all’Agenzia delle Entrate.

Per maggiori informazioni ed assistenza contattare il proprio contabile di fiducia Unione Artigiani.

Confermata invece la fase di erogazione automatica del “bonus 600 euro” relativo al mese di aprile che sta arrivando tramite bonifico bancario a tutti i beneficiari del trattamento per il mese di marzo.

 


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151