DA GIOVEDI 17 GIUGNO NUOVO BANDO PER L’ACQUISTO DI VEICOLI ZERO EMISSIONI

+++ DA GIOVEDI 17 GIUGNO NUOVO BANDO REGIONALE INCENTIVI AUTO: 30 MILIONI DI EURO A DISPOSIZIONE. ATTENZIONE: PREPARARSI AL CLICK DAY CON LA PROPRIA CONCESSIONARIA +++

LE DUE LINEE DI FINANZIAMENTO
LINEA A. 12 mln Euro. Per le persone che avevano presentato domanda con il precedente bando e che hanno proceduto con l’ordine di acquisto della vettura ma che non hanno potuto prenotare le risorse perché esaurite. Questo bando è aperto dal 17 al 28 giugno.
LINEA B. 18 mln Euro. Possono accedere solo i concessionari abilitati per conto delle persone che perfezionano l’acquisto della vettura presso gli stessi concessionari, i quali anticiperanno il contributo al soggetto beneficiario e riceveranno quindi il rimborso dalla Regione.
Anche queste finestra sarà attiva dal 17 al 28 giugno alle persone che avevano prenotato il contributo; alla chiusura della finestra riservata, il 30 giugno la misura viene aperta a tutti gli altri soggetti in possesso dei requisiti.

LE TEMPISTICHE
Il bando online è consultabile già da oggi sulla piattaforma www.bandi.regione.lombardia.it.
Dal 17 giugno sarà possibile presentare le domande e accedere ai contributi. Ogni cittadino può presentare una sola domanda di contributo.

I BENEFICIARI
Il bando è rivolto ai residenti in Lombardia (persone fisiche) che acquistano un’autovettura di nuova immatricolazione (o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata a un venditore/concessionario).

LE MODALITA’
La domanda di partecipazione dev’essere presentata sulla piattaforma sulla linea A ‘Cittadini – rinnova autovetture e motoveicoli 2021’ nel caso di acquisto già avvenuto (per coloro che hanno presentato domanda sul bando precedente); oppure sulla linea B ‘Venditori – rinnova autovetture e motoveicoli 2021’ nel caso di acquisto non ancora effettuato (con prelazione per coloro che hanno presentato domanda sul bando precedente). A differenza del precedente bando i cittadini che non hanno ancora perfezionato l’acquisto non dovranno prenotare direttamente le richieste on line ma potranno rivolgersi al concessionario.
È possibile presentare domande a partire dalle ore 10 del 17 giugno 2021 fino all’esaurimento della dotazione finanziaria e, comunque, entro e non oltre le ore 12 del 29 ottobre 2021. Per quanto riguarda la linea B solo il venditore/concessionario abilitato alla vendita, nell’ambito del bando, può prenotare il contributo regionale sul portale Bandionline, per nome e per conto del cittadino beneficiario tramite il suo codice fiscale.

PROCEDURA A SPORTELLO, APERTO FINO A ESAURIMENTO
L’assegnazione del contributo, come per il bando precedente, avverrà con procedura valutativa ‘a sportello’, ovvero secondo l’ordine cronologico di prenotazione telematica da parte del venditore/concessionario. Lo sportello resterà aperto fino a esaurimento della dotazione finanziaria.

TIPOLOGIE DI ACQUISTO POSSIBILE
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per l’acquisto acquisto di un’autovettura categoria M1 (ai sensi dell’art. 47 del Codice della Strada) di nuova immatricolazione o immatricolate successivamente al 1° gennaio 2020, intestata a una casa costruttrice di veicoli o a un venditore/concessionario, in grado di garantire bassissime o zero emissioni di inquinanti sulla base del principio della neutralità tecnologica, basata sui valori di emissione degli inquinanti Pm10, Nox e Co2. L’acquisto deve essere contestuale alla radiazione di un’auto per demolizione (fino a Euro 2/II a benzina incluso o fino Euro 5/V diesel incluso) o per esportazione all’estero (solo Euro 5/V diesel).
L’obbligo di radiazione non si applica nel caso di acquisto di veicoli elettrici puri (o a idrogeno), a fronte di una riduzione del contributo massimo previsto.
– Per la linea di finanziamento B, sarà necessaria l’applicazione dello sconto di almeno il 12% da parte del venditore sul prezzo di listino del modello base, al netto di eventuali allestimenti opzionali o di almeno 2.000 euro nel caso di autovetture a zero emissioni’
– Il contributo è cumulabile solo con gli incentivi statali; la proprietà del veicolo da rottamare deve essere antecedente al 1° gennaio 2020; è previsto l’obbligo di tenere la proprietà del veicolo acquistato per almeno 24 mesi successivi all’intestazione del veicolo.

GLI INCENTIVI PREVISTI PER LE AUTOMOBILI
I contributi sono stati ridotti del 50% rispetto a quanto previsto dal precedente bando per consentire di allargare l’incentivazione a un numero maggiore di cittadini. In particolare, di seguito ecco gli incentivi per classi di appartenenza delle auto:
– 4.000 euro per auto a zero emissioni (elettrica pura o idrogeno);
– 2.000 euro (senza radiazione);
– 2.500 euro per auto Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride;
– 2.000 euro per auto Euro 6D TEMP benzina, metano, gpl o ibride oppure euro 6D;
– 2.000 euro per auto Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride;
– 1.500 euro per auto Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D;
– 1.500 euro per auto Euro 6D benzina, metano, gpl o ibride;
– 1.000 euro per auto Euro 6D TEMP benzina, metano, gpl o ibride oppure Euro 6D.

IL RISPARMIO PER I CITTADINI, COMPRENSIVO DEGLI INCENTIVI NAZIONALI
– 14.000 euro per un veicolo a zero emissioni in caso di radiazione di veicolo inquinante (4.000 euro regionali, 8.000 euro statali e 2.000 euro di sconto obbligatorio del concessionario);
– 9.000 euro per un veicolo a zero emissioni senza radiazione di veicolo inquinante (2.000 euro di contributi regionali, 5.000 euro statali e 2.000 di sconto obbligatorio del concessionario);
– circa 9.000/10.000 euro per un veicolo a emissioni Co2

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano (MI)
Codice fiscale 02066950151