Corrispettivi: entro il 30 giugno l’invio di quelli relativi a febbraio-maggio

Unione Artigiani vi è vicina in questo momento di grande difficoltà. Insieme ce la faremo!

 

Entro il prossimo martedì 30 giugno 2020 vanno inviati all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi relativi al periodo 8.3 – 31.5.2020 senza sanzioni, in deroga all’ordinario termine (entro 12 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione ovvero, per il “periodo transitorio” di prima applicazione dell’obbligo, entro la fine del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione).
Come evidenziato dall’Agenzia tale possibilità interessa:
− sia i soggetti ancora privi di Registratore Telematico (e riguarda i corrispettivi dei mesi da febbraio ad aprile) che coloro che dispongono di un RT in servizio;
− esclusivamente i corrispettivi regolarmente certificati, ossia per i quali è stato ordinariamente emesso il documento commerciale ovvero lo scontrino / ricevuta fiscale (quando ancora ammessi).
L’invio dei dati va effettuato con modalità e canali diversi a seconda che si disponga o meno di un Registratore Telematico  in servizio.
Tale possibilità riguarda anche l’invio dei corrispettivi dei distributori automatici (vending machine).

PER MAGGIORI INFORAZIONI ED ASSISTENZA E’ POSSIBILE RIVOLGERSI AL PROPRIO CONTABILE DI FIDUCIA DELL’UNIONE ARTIGIANI.


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151