Ministero Ambiente – Credito d’Imposta Bonifica Amianto

Il Ministero dell’Ambiente ha fissato al 16 novembre 2016 la data di apertura del bando per presentare domande di riconoscimento del credito di imposta per le imprese che hanno attivato e concluso interventi di bonifica dell’amianto. Le domande devono presentate esclusivamente per via telematica al sito dedicato del Ministero entro e non oltre il 31 marzo 2017.

I soggetti che possono presentare la domanda di agevolazione sono le imprese, indipendentemente dalle dimensioni, dalla natura giuridica, e dal regime contabile adottato, che hanno effettuato interventi di bonifica dell’amianto su beni e strutture produttive ubicate nel territorio nazionale. Per essere ammessi all’agevolazione, gli interventi devono essere stati effettuati e fatturati tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016.

Gli interventi ammissibili all’agevolazione sono esclusivamente quelli di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive. Tra i costi ammissibili, nei limiti del 10% delle spese sostenute e comunque non oltre l’ammontare di 10.000€, rientrano anche quelli relativi alle consulenze professionali e alle perizie tecniche. Non sono ammissibili invece gli interventi di incapsulamento e confinamento.

Il contributo può essere concesso nella misura massima del 50% delle spese sostenute nel periodo di riferimento, e l’ammontare dei costi eleggibili deve essere compreso tra 20.000€ e 400.000€. Il credito di imposta riconosciuto dovrà poi essere ripartito in tre quote annuali di pari importo: la prima per i redditi accertati del 2016, la seconda e la terza rispettivamente per il 2017 e il 2018.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Area Servizi Innovativi e Finanza Agevolata
@:marketing_sviluppo@unioneservizi.it
Ph: 02-8375941

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
P.IVA 02066950151