Scadenze Fiscali 2019

Lo scadenzario fiscale di Unione Artigiani.  Si riportano di seguito le principali scadenze del PRIMO TRIMESTRE 2019.

Gennaio

martedì 15

  • Iva corrispettivi grande distribuzione. Invio telematico dei corrispettivi relativi al mese di dicembre 2018 da parte delle imprese della grande distribuzione commerciale e di servizi.

mercoledì 16

  • Iva liquidazione mensile. Liquidazione IVA riferita al mese di dicembre 2018 e versamento dell’imposta dovuta considerando l’eventuale acconto già versato.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati. Versamento delle ritenute operate a dicembre 2018 relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo. Versamento delle ritenute operate a dicembre 2018 per redditi di lavoro autonomo.
  • Irpef ritenute alla fonte su dividenti. Versamento delle ritenute operate (26%) relativamente ai dividendi corrisposti nel quarto trimestre 2018 per partecipazioni non qualificate.
  • Ritenute alla fonte locazioni brevi. Versamento delle ritenute (21%) operate a dicembre 2018 da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve.
  • Irpef altre ritenute alla fonte. Versamento delle ritenute operate a dicembre 2018 relative a: rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio; utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno; contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 e con apporto di capitale o misto se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.
  • Inps dipendenti. Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di dicembre 2018.
  • Inps gestione separata. Versamento del contributo del 24% – 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a dicembre 2018 a incaricati alla vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000). Versamento da parte dell’associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a dicembre 2018 agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% – 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). La Legge n. 81/2017 ha aumentato il contributo al 34,23% per alcuni soggetti (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali) non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA.

giovedì 31

  • Inps dipendenti. Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di dicembre 2018. L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi, incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015.
  • Imposta di bollo dichiarazione 2018. Invio telematico all’Agenzia della Entrate dichiarazione per la liquidazione definitiva dell’imposta di bollo assolta in modo “virtuale” per il 2018 utilizzando l’apposito modello.
  • Accise autotrasportatori. Presentazione all’Agenzia delle Dogane dell’istanza relativa al quarto trimestre 2018 per il rimborso / compensazione del maggior onere derivante dall’incremento dell’accisa sul gasolio da parte degli autotrasportatori con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t.
  • Bonus pubblicità 2018. Invio telematico all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti pubblicitari effettuati nel 2018.

Febbraio

lunedì 18

  • Iva liquidazione mensile e trimestrale “speciale”. Liquidazione IVA riferita a gennaio e versamento dell’imposta dovuta; liquidazione IVA riferita al quarto trimestre 2018 da parte dei contribuenti “speciali” e versamento dell’imposta dovuta, considerando l’eventuale acconto già versato.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati. Versamento delle ritenute operate a gennaio relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo. Versamento delle ritenute operate a gennaio per redditi di lavoro autonomo.
  • Ritenute alla fonte locazioni brevi. Versamento delle ritenute (21%) operate a gennaio da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve.
  • Irpef altre ritenute alla fonte. Versamento delle ritenute operate a gennaio relative a: rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio; utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno; contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 e con apporto di capitale o misto se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.
  • TFR saldo imposta sostitutiva. Versamento del saldo dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del TFR 2018, scomputando quanto già versato a titolo di acconto a dicembre 2018.
  • Inps dipendenti. Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di gennaio.
  • Inps contributi IVS. Versamento della quarta rata fissa 2018 dei contributi previdenziali sul reddito minimale da parte dei soggetti iscritti alla gestione IVS commercianti – artigiani.
  • Inps gestione separata. Versamento del contributo del 24% – 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a gennaio a incaricati alla vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000). Versamento da parte dell’associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a gennaio agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% – 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza).

martedì 19

  • Comunicazione Enea .Invio all’ENEA della comunicazione interventi di recupero edilizio che comportano risparmio energetico / utilizzo di fonti rinnovabili effettuati dall’1.1 al 21.11.2018.

mercoledì 20

  • Enasarco versamenti. Versamento da parte della casa mandante dei contributi relativi al quarto trimestre 2018.

giovedì 28

  • Iva stampati fiscali. Invio telematico dei dati relativi alle forniture di documenti fiscali effettuate nel 2018 (ricevute fiscali, bolle d’accompagnamento, formulari rifiuti, ecc.) da parte di tipografie e soggetti autorizzati alla rivendita.
  • Inps dipendenti. Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di gennaio. L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi, incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015.

Marzo 2019

giovedì 14

  • Voucher digitalizzazione. Invio al MISE da parte dell’impresa beneficiaria (iscritta nell’apposito elenco) della richiesta di erogazione del bonus 2018 con relativa documentazione / rendicontazione.

lunedì 18

  • Iva liquidazione mensile e saldo annuale . Liquidazione IVA riferita al mese di febbraio e versamento dell’imposta dovuta; versamento saldo IVA 2018, in un’unica soluzione o in forma rateale (massimo 9 rate). È possibile differire il versamento entro il 30.6.2019 con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 16.3 (30.7.2019, con un ulteriore 0,40%).
  • Isi e Iva apparecchi intrattenimento. Versamento dell’ISI e dell’IVA forfetaria dovute per il 2019 relativamente agli apparecchi da divertimento ed intrattenimento di cui all’art. 110, comma 7, lett. a) e c), TULPS, installati entro il 28.2.2019 o non disinstallati entro il 31.12.2018.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati. Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati.
  • Irpef ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo. Versamento delle ritenute operate a febbraio per redditi di lavoro autonomo.
  • Ritenute alla fonte operate da condomini. Versamento delle ritenute (4%) operate a febbraio da parte dei condomini per le prestazioni derivanti da contratti d’appalto / d’opera effettuate nell’esercizio di impresa o attività commerciali non abituali.
  • Ritenute alla fonte locazioni brevi. Versamento delle ritenute (21%) operate a febbraio da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve.
  • Inps gestione separata. Versamento del contributo del 24% – 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a gennaio a incaricati alla vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000). Versamento da parte dell’associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a dicembre 2018 agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% – 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). La Legge n. 81/2017 ha aumentato il contributo al 34,23% per alcuni soggetti (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali) non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA.
  • Irpef altre ritenute alla fonte. Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a: rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio; utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno; contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 e con apporto di capitale o misto se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.
  • Tassa annuale libri contabili e sociali. Versamento da parte delle società di capitali della tassa annuale per la tenuta dei libri contabili e sociali pari a: € 309,87 se il capitale sociale o fondo di dotazione è non superiore a € 516.456,90; € 516,46 se il capitale sociale o il fondo di dotazione è superiore a € 516.456,90.

CONTATTI

Tel. 02.8375941

e-mail: ufficio.tributario@unioneartigiani.it

E di persona presso tutte le Sedi di Unione Artigiani 

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
P.IVA 02066950151