I consigli dell’esperto: sospensione mutuo prima casa – persone fisiche

Per dare ossigeno alle famiglie italiane che stanno subendo le ripercussioni del congelamento delle attività interessate dall’emergenza coronavirus, annullamento e/o spostamento di eventi, la chiusura di hotels e la riduzione delle presenze di turisti e ecc, sarà possibile sospendere le rate dei mutui per acquisto prima casa fino a 18 mesi accedendo al Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa.

Il Governo, infatti, nel Dl 9/2020, articolo 26 ha voluto allargare il raggio di azione del Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto prima casa istituito con legge 244/2007.

Requisiti per accedere sono :

  • Isee inferiore a 30 mila euro per famiglia
  • Necessario che il mutuo sia in ammortamento da almeno 12 mesi e che l’abitazione, oltre ad essere prima casa, non sia di lusso (A/1; A/8, A/9)

Le due nuove Condizioni previste per aderire sono:

  1. Sospensione del lavoro
  2. Riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni

Finora il congelamento delle rate si poteva ottenere solo in caso di:

  • Perdita del lavoro
  • Morte
  • Riconoscimento di un grave handicap

Documento richiesto:

  • Attestato prodotto dal datore di lavoro che certifichi la sospensione del lavoro o la riduzione dell’orario.

Saranno sempre le Banche a raccogliere le istanze avanzate delle famiglie.

Nell’attesa di ricevere da parte del MEF il nuovo modulo di richiesta con indicazione delle due nuove condizioni l’ufficio finanziamenti dell’Unione Artigiani è comunque a disposizione per qualsiasi necessità che le famiglie delle nostre imprese associate avessero bisogno.


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151