Settore moda: la Fiera EDIT come ponte tra Italia e USA

Quando si parla di moda, abbigliamento, calzature e accessori è soddisfacente osservare come la relazione commerciale fra Italia e Stati Uniti sia ormai consolidata e incanalata sui binari di un importante sviluppo. Infatti, lo stile italiano è da molto tempo un modello di riferimento esclusivo per gli americani, che sono grandi estimatori della sartorialità “made in Italy”. Analogamente, per i nostri stilisti il mercato oltreoceano può rappresentare il trampolino di lancio ideale per conquistare la notorietà a livello globale. 
I dati rilevati da Sistema Moda Italia attestano che nel 2015 l’export italiano di moda e accessori verso gli USA ha registrato una crescita media del 17,2%, con vendite consolidate per un valore di 74 miliardi di euro, parzialmente incentivate dalla svalutazione che l’Euro ha subito rispetto al dollaro negli ultimi mesi. 
Le considerazioni e le osservazioni che sono maturate a seguito di un’attenta analisi dei dati, ha condotto le Camere di Commercio di Milano e Monza Brianza a mettere a disposizione delle imprese locali un percorso di esplorazione commerciale del mercato statunitense. Il percorso è rivolto alle aziende del settore moda ed in particolare a quelle operanti nei settori: abbigliamento (marchi affermati ed emergenti), calzature e accessori moda. 
Il valore aggiunto che l’impresa potrebbe ricavare dalla partecipazione a tale iniziativa consiste nel poter beneficiare di un accompagnamento strutturato in un mercato ad elevate potenzialità, il quale si svilupperà garantendo la possibilità di personalizzare il programma delle operazioni da condurre in loco e lascerà ampi margini per definire le strategie commerciali più adatte e funzionali ai bisogni dell’impresa. 
Il percorso si strutturerà come segue. Partendo dall’analisi del prodotto/servizio e del fabbisogno nel Paese, si giungerà alla creazione di concrete collaborazioni con controparti locali ed allo sviluppo di strumenti adeguati per poter rispondere alle richieste del mercato attraverso una promozione mirata e rivolta ad operatori selezionati. A ciò seguirà l’adesione ad una fiera settoriale e un’attenta attività di follow-up dei contatti sviluppati.
La fiera cui sarà possibile partecipare è la EDIT NEW YORK, che si svilupperà dal 18 al 20 settembre 2016. Organizzata allo Jarvits Center di New York, l’evento propone un’ambientazione sofisticata simile agli showroom di livello, dove stilisti emergenti ed affermati di abbigliamento, calzature ed accessori moda possono presentare le loro creazioni ai più importanti buyer e rivenditori del mercato statunitense, europeo ed orientale. La partecipazione a EDIT avviene esclusivamente su invito diretto da parte degli organizzatori. La caratteristica distintiva di EDIT è infatti quella di selezionare prodotti e griffe di moda destinati alla distribuzione nei negozi e department stores più esclusivi.
La partecipazione al percorso di esplorazione commerciale prevede un investimento che va da € 8.000 + IVA a € 10.600 + IVA. Tali costi possono essere parzialmente recuperati tramite i contributi a fondo perduto previsti dalla MISURA 2.B e 2.C del Bando per l’internazionalizzazione della Camera di Commercio di Milano e di Monza e Brianza. Il contributo disponibile assumerà un importo compreso tra da € 2.750 a € 6.000 .
Il termine ultimo per aderire alla presente iniziativa è il 30 maggio 2016.
Per ulteriori informazioni:
Area Servizi Innovativi & Finanza Agevolata
@:marketing_sviluppo@unioneservizi.it
Ph: 02-8375941

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
Codice fiscale 02066950151