Bando Imprese storiche verso il futuro Regione Lombardia – Unioncamere Lombardia

Dal 28 febbraio 2020 sarà possibile partecipare al bando Imprese storiche verso il futuro promosso da Regione Lombardia e gestito da Unioncamere Lombardia. L’obiettivo del bando è sostenere le attività storiche e di tradizione a riqualificare, innovare, conservare e tramandare la propria attività. A titolo di esempio saranno ammissibili spese per:
Ricambio generazionale e trasmissione di impresa:
Formazione per la trasmissione delle competenze ai giovani che intendono rilevare le attività storiche; Consulenza organizzativa, finanziaria, per l’avvio del programma di ricambio generazionale, etc;
Riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività:
Rinnovo degli spazi mantenendo le qualità strutturali, le caratteristiche storiche e l’impatto visivo originario di locali e arredi; Introduzione di tecnologie e impianti innovativi;
Restauro e conservazione:
Restauro e conservazione di strutture di particolare interesse storico, culturale, artistico, presenti all’interno dell’unità locale; Restauro e conservazione di arredi mobili storici; etc.
Innovazione:
Progetti innovativi destinati al miglioramento dei processi, dei prodotti e dei servizi offerti dalla storica attività; Progetti di manifattura innovativa; etc.

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese lombarde, con almeno una sede operativa o un’unità locale ubicata in Lombardia e iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione di cui all’art. 148 ter della legge regionale 6/2010, in forma singola o aggregata. La sede oggetto del bando deve essere quella iscritta all’elenco regionale. Ogni azienda può presentare solo una domanda.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al massimo del 50% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA. Il contributo, sia per le imprese in forma singola che per le imprese in forma aggregata, è concesso nel limite massimo di 30.000,00 euro e l’investimento minimo è fissato in 10.000,00 euro al netto di IVA.

Per essere ammissibili le spese devono essere fatturate a partire dal 13/12/2019

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Area Servizi Innovativi e Finanza Agevolata
@:marketing_sviluppo@unioneservizi.it
Ph: 02-8375941

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano
P.IVA 02066950151