RISTORAZIONE. LE NUOVE LINEE GUIDA DOPO LA FINE DELLO STATO DI EMERGENZA

four person earring on black wooden table
Fonte: Ordinanza Ministero della Salute del 1 aprile 2022, G.U. n.72 del 4 aprile 2022
Le presenti indicazioni si applicano per ogni tipo  di  esercizio
di somministrazione di pasti e bevande, quali ristoranti,  trattorie,
pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie
(anche  se   collocati   nell'ambito   delle   attivita'   ricettive,
all'interno di  stabilimenti  balneari  e  nei  centri  commerciali),
nonche'  per  l'attivita'  di  catering   (in   tal   caso,   se   la
somministrazione   di   alimenti   avviene   all'interno    di    una
organizzazione aziendale terza, sara' necessario  inoltre  rispettare
le misure di prevenzione disposte da tale  organizzazione)  e  per  i
banchetti nell'ambito di cerimonie. 
    Ad  integrazione  delle  misure  di   carattere   generale   gia'
descritte, si riportano  di  seguito  alcune  misure  integrative  di
maggiore dettaglio. 
1) Negli esercizi che somministrano pasti, privilegiare  l'accesso
tramite prenotazione. E'  comunque  consentito  l'accesso,  anche  in
assenza  di  prenotazioni,  qualora  gli  spazi  lo  consentano,  nel
rispetto delle misure di prevenzione previste. In tali attivita'  non
possono essere continuativamente presenti all'interno del locale piu'
clienti di quanti siano i posti a sedere; 
      Laddove possibile, privilegiare l'utilizzo degli spazi  esterni
(giardini, terrazze, plateatici, dehors). 

2) In tutti gli esercizi: 
        disporre i tavoli in modo da assicurare  il  mantenimento  di
almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli  diversi  negli
ambienti al chiuso (estensibile  ad  almeno  2  metri  in  base  allo
scenario epidemiologico di rischio); 
      i clienti dovranno indossare la mascherina, ove previsto  dalla
normativa vigente, a protezione delle  vie  respiratorie  (mascherina
chirurgica o dispositivo che conferisce superiore protezione come gli
FFP2) in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo; 
      favorire la consultazione online  del  menu  tramite  soluzioni
digitali, oppure predisporre menu in stampa  plastificata,  e  quindi
disinfettabile dopo l'uso, oppure cartacei a perdere; 
      al   termine   di   ogni   servizio   al   tavolo,   assicurare
igienizzazione delle superfici. 
      
3) Favorire modalita' di pagamento elettroniche, possibilmente  al
tavolo. 
    
4) E'  possibile  organizzare  una   modalita'   a   buffet,   anche
self-service, prevedendo in ogni caso, per clienti  e  personale,  il
mantenimento della distanza e l'utilizzo della mascherina (mascherina
chirurgica o dispositivo che conferisce superiore protezione come gli
FFP2)  a  protezione  delle  vie  respiratorie,  ove  previsto  dalla
normativa  vigente,  con  modalita'  organizzative  che  evitino   la
formazione di assembramenti  anche  attraverso  una  riorganizzazione
degli spazi in relazione alla dimensione dei locali. 
    
5)Sono consentite le attivita' ludiche che prevedono l'utilizzo  di
materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale e  accurata
disinfezione  (quali  ad  esempio  carte  da  gioco),  purche'  siano
rigorosamente  rispettate  le  seguenti  indicazioni:   utilizzo   di
mascherina  (mascherina  chirurgica  o  dispositivo  che   conferisce
superiore protezione come gli FFP2),  ove  previsto  dalla  normativa
vigente; igienizzazione frequente delle mani e  della  superficie  di
gioco; rispetto della distanza di sicurezza di  almeno  1  metro  tra
giocatori di tavoli diversi (estensibile ad almeno 2  metri  in  base
allo scenario epidemiologico di rischio). Nel  caso  di  utilizzo  di
carte da gioco e' consigliata inoltre una frequente sostituzione  dei
mazzi di carte usati con nuovi mazzi.

Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano (MI)
Codice fiscale 02066950151