IL CROLLO DELLA STELLA NATALIZIA ALL’ARENA DI VERONA. ECCO PERCHÈ LA VICENDA DEVE INTERESSARE ANCHE GLI ARTIGIANI SENZA IL MODELLO 231

Una piccola azienda di smontaggio bergamasca rischia di dover pagare un risarcimento di centinaia di migliaia di Euro per il crollo del basamento della stella cometa all’interno dell’Arena di Verona. E il titolare, insieme all’impresa stessa, di subire duri contraccolpi penali e civili, tali da mettere a rischio il prosieguo dell’attività. Una ventina di metri di gradoni della cavea hanno subito pesanti danneggiamenti, che non sono stati ancora pienamente quantificati, ma sono stimati in centinaia di migliaia di euro e per il restauro saranno necessarie alcune settimane.

“Il danno è irreversibile” secondo la Sovrintendenza veronese all’Archeologia e Belle Arti di Verona. Per imprenditore e impresa lo spettro di dover difendersi dall’ipotesi di reato di danneggiamento colposo al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale.

Perché questa vicenda riguarda tutti gli artigiani e le nostre micro e piccole imprese? Se l’imprenditore – anche individuale – non avrà dimostrato di fronte al giudice di aver adottato e attuato il Modello 231, i guai, come anticipato, possono essere ancora ancora più seri: il carcere per il titolare, una condanna penale con interdittive per l’impresa e la chiusura dell’attività.

 

 

CHE COS’È IL MODELLO 231: PERCHÈ È INDISPENSABILE PER LA TUA IMPRESA

 

È il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex d.lgs. 231/2001, ovvero quel fondamentale sistema di regole, procedure, protocolli e modalità operative idoneo a prevenire i reati che possono essere commessi nell’ambito della impresa e indispensabile per evitare a quest’ultima gravose sanzioni pecuniarie e interdittive;

Prevede l’introduzione di adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili richiesti dallo stesso legislatore per prevenire la crisi di impresa e garantire la continuità aziendale.

 

COSA PUÓ FARE PER TE UNIONE ARTIGIANI

Unione Artigiani Milano e Monza-Brianza mette a disposizione delle imprese associate, a tariffe agevolate, il servizio di predisposizione di un “Modello 231 e di prevenzione della crisi di impresa” di taglio “sartoriale” che, calibrato sulle necessità di ogni singola impresa:

  • organizzi, gestisca e mantenga sotto controllo i processi aziendali, garantendo Io svolgimento dell’attività nel rispetto della Iegge;
  • crei un ambiente organizzativo idoneo a prevenire la commissione di reati nell’esercizio dell‘attività di impresa ed eviti così alla stessa le gravose sanzioni pecuniarie e interdittive previste dal d.lgs. 231/2001 ;
  • costruisca gli adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili prescritti dal codice civile;
  • contribuisca a prevenire la crisi d’impresa e garantisca la continuità

 

Inoltre, l’adozione del “Modello 231 e di prevenzione della crisi di impresa” genera ulteriori numerosi vantaggi, quali:

  • accresce il valore dell‘impresa e migliora la meritevolezza creditizia;
  • tutela maggiormente la sicurezza degli amministratori e dell’ente da fonti di responsabilità civile, amministrativa e penale;
  • consente la partecipazione a bandi, gare e finanziamenti il cui accesso è subordinato all’adozione e alla efficace attuazione di un Modello 231;
  • permette all’impresa nuove opportunità di business con quegli enti pubblici e con quelle aziende che richiedono che i propri fornitori siano dotati di Modelli 231;
  • favorisce l’integrazione tra diversi Sistemi di Gestione e Controllo (quali ad esempio Qualità ISO 9001 e Sicurezza sul Iavoro  ISO 45001) e l’avvio di politiche di responsabilità sociale inerenti la qualità, la sicurezza e l’ambiente;
  • contribuisce all‘attribuzione (o al conferimento di ulteriori stelle) del “Rating di Legalità” rilasciato daII‘Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato;
  • nel rispetto dei requisiti richiesti daII’InaiI, consente infine anche di ottenere una riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione.

 

PER INFORMAZIONI

contatta la sede di riferimento


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano (MI)
Codice fiscale 02066950151