FIRMATO IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO INTERPROVINCIALE DELL’EDILIZIA ARTIGIANA (MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI)

Informiamo che in data 24 maggio u.s. dopo un lungo, complesso e serrato confronto con le Rappresentanze Sindacali dei lavoratori edili , l’Unione Artigiani della Provincia di Milano e Monza-Brianza ha sottoscritto il rinnovo del Contratto Integrativo provinciale del 19 dicembre 2017 da valersi per gli operai e gli impiegati delle Imprese Artigiane e PMI edili ed affini, operanti nelle provincie di Milano, Lodi, Monza-Brianza.

Dopo i recenti rinnovi dei contratti collettivi nazionali  (Industria,Artigianato, Cooperative) anche per le provincie suddette è stata raggiunta un’intesa che vuole essere una importante garanzia per la tutela del mercato la difesa del contratto collettivo del settore e la consapevolezza che il comparto edile necessità di una contrattazione forte e unitaria per ottenere giuste risposte a favore delle imprese e lavoratori.

L’intesa, sottoscritta anche dalle altre Organizzazioni datoriali del settore, decorre dal 24 maggio 2022 e scade il 31 dicembre 2023 e tra l’altro vede positivamente superato il problema, posto dalle Rappresentanze sindacali dei lavoratori (Fillea-CGIL, Filca-CISL e Feneal-UIL), riguardante le pendenze economiche derivanti dalla lunga vacanza contrattuale.

 

L’accordo complessivo prevede gli aggiornamenti che sinteticamente qui segnaliamo:

EVR (Elemento Variabile della Retribuzione) – Le Parti sottoscrittrici hanno effettuato la verifica a livello territoriale per il riconoscimento dell’EVR per l’anno 2022 che p pari per MI – LO – MB al 4% dei minimi tabellari in vigore alla data del 1° luglio 2018. Inoltre hanno determinato delle modalità con le quali le Imprese stesse possono comunicare il mancato raggiungimento dei parametri aziendali, finalizzato alla corresponsione ridotta dell’EVR e delle misure e modalità di erogazione dell’EVR per l’anno 2022.

CASSA EDILE  – Contributo  Straordinario  2022 –  Viene introdotto un contributo temporaneo straordinario a carico dell’impresa per il finanziamento di una prestazione unica che sarà erogata dalla Cassa Edile, in favore degli operai anche se non più attivi, che nel 2020 abbiano maturato tra 500 e 1000 ore denominato Gruppo A (euro 125,00 lordi) o oltre 1000 di lavoro effettivo definito Gruppo B (euro 250,00 lordi).

Il contributo suddetto, pari al 2% per le imprese appartenenti al Gruppo “A” e all’1% per le imprese appartenenti al gruppo “B” è dovuto con la denuncia contributiva riguardante il mese di maggio 2022 e fino al mese di ottobre 2022.

UNA TANTUM  IMPIEGATI – Parallelamente a quanto previsto per gli operai, viene stabilito un riconoscimento economico “una tantum” in favore degli impiegati in virtù della lunga vacanza contrattuale, da erogarsi in un’unica soluzione entro il 30 novembre 2022. 

L’importo è di 250,00 euro lordi  agli impiegati che abbiano maturato almeno 6 mesi di anzianità di servizio nell’anno 2020 presso l’impresa tenuta all’erogazione dell’Una Tantum   –  Euro 41,66 lordi  per ogni mese intero di anzianità di servizio qualora abbiano maturato meno di 6 mesi di anzianità di servizio nell’anno 2020. 

Il  suddetto riconoscimento economico deve essere assoggettato a tassazione separata (DPR 917/1986  Art.17).

INDENNITÀ DI MENSA E TRASPORTI  – Viene riconosciuto un aumento di Ruro 1,50 a regime da distribuire pariteticamente tra le due indennità come da specifica che segue:

dal 1° luglio 2022  

  •  indennità sostitutiva di mensa per operai Euro 9,50 al giorno;
  •  indennità trasporti operai Euro 4,42 al giorno;
  •  indennità sostitutiva mensa impiegati Euro 152,68 al mese;
  •  indennità trasporti impiegati Euro 84,13  al mese

dal 1° settembre 2023

  • indennità sostitutiva mensa operai Euro 10,00 al giorno;
  • indennità trasporti operai Euro 4,82 al giorno ;
  • indennità sostitutiva di mensa impiegati Euro 160,78 al mese;
  • indennità trasporti impiegati Euro 90,56 al mese.

 

PREMIALITÀ IMPRESE  – Le Parti sottoscrittrici hanno assunto l’impegno ad attribuire una specifica premialità, sotto forma di uno sconto contributivo applicato nel 2023, automaticamente in denuncia contributiva Cassa Edile nei confronti delle imprese virtuose e meritevoli, sulla base di altrettante specifiche condizioni  (Es.  regolarità versamento EVR 2022 laddove dovuto, regolarità versamento contributo straordinario sopra descritto).

 

Per ulteriori informazioni

ufficio.sindacale@unioneartigiani.it

02 8375941

 


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano (MI)
Codice fiscale 02066950151