FINO A 3000 EURO DI CONTRIBUTI PER LE IMPRESE COMMERCIALI A COMPENSAZIONE DELL’APERTURA DEL CENTRO COMMERCIALE DI CITY LIFE. VERIFICA SE SEI NELL’AREA INTERESSATA

La tua attività è all'interno di questo perimetro e rispetta gli altri requisiti? Contattaci subito

Al via le misure di compensazione legate all’apertura del nuovo centro commerciale di City Life.
Partecipando ad un bando del Comune di Milano potranno ricevere un contributo fino a 3.000 € le imprese commerciali fino a 250mq e con almeno una vetrina e accesso sul piano strada (non all’interno di centri commerciali) attive nei quartieri De Angeli, Monte Rosa, Tre Torri, Portello, Pagano oppure nell’area Magenta, Parco Sempione, Washington, Selinunte, San Siro, Gallaratese, QT8, Sarpi, Ghisolfa, Villapizzone. Domande aperte fino al 15 giugno 2022.

– Hai sostenuto dal gennaio 2020 questa tipologia di spese? (vedi sotto)
– Hai un’attività commerciale con vetrina nei quartieri indicati (vedi mappa) e fino a 250 mq di superficie?

Contattaci e istruiamo insieme la domanda per la tua partecipazione al bando.
coopartmilano@unioneartigiani.it
02 8375941

Potranno essere incentivati i progetti di:
·     sostenibilità ambientale e risparmio energetico;
·     miglioramento delle condizioni di sicurezza;
·     sviluppo delle tecnologie informatiche a sostegno dell’attività commerciale.
Si indicano a titolo di esempio:
·   investimenti di miglioria del locali quali:
illuminazione, insegne, vetrine, tende solari, arredi, attrezzature, macchinari e altri beni strumentali pertinenti alla specifica attività merceologica esercitata.
Sono comprese le spese per manodopera, istallazione ed opere murarie strettamente connesse alla posa delle attrezzature finanziabili;
·    opere murarie, idrauliche, elettriche e assimilate per la messa in sicurezza dei locali e per il rifacimento, realizzazione, adeguamento di impianti ed opere connesse; spese per abbattimento delle barriere architettoniche per livelli di servizio ulteriori rispetto a quelli previsti dalla legge; spese per interventi destinati al risparmio energetico; acquisto di dispositivi per il contenimento del rumore; opere e materiali utilizzati per interventi realizzati in economia;
·  acquisto di strumentazione informatica necessaria all’adeguamento tecnologico dell’attività: computer, periferiche, lettori per  pagamenti bancomat e carte di credito; spese per realizzazione di siti internet, implementazione dell’e-commerce, spese di progettazione e sviluppo di software specifici;
·   acquisto di attrezzature ed impianti per la sicurezza: video-sorveglianza, antifurto, mezzi di dissuasione ed anti-intrusione;
·  studi di fattibilità, progettazione e consulenza specialistica riferiti agli interventi effettuati. Le spese per acquisizione di tali servizi non possono superare il 15% dell’importo totale dell’intervento.
Sono ritenuti ammissibili per la determinazione del contributo gli interventi al netto di IVA, sconti e abbuoni e oneri accessori.
Sarà possibile portare a rendicontazione le spese sostenute a partire dal 1 gennaio 2020 e fino al 30 settembre 2022.

Tutte le spese per le quali viene richiesto il contributo devono essere documentate, tutti i documenti di spesa devono essere intestatie pagati direttamente dall’impresa e gli interventi devono essere realizzati unicamente presso il punto vendita.

 

Per ulteriori info 
https://bit.ly/3qJkG2y


Unione Artigiani della Provincia di Milano
Sede legale: Via Doberdò 16 – 20126, Milano (MI)
Codice fiscale 02066950151